EUROBIKE

Contatto

Sandra Janjanin
Sandra Janjanin
Addetta alla progettazione
+49 7541 708-413
+49 7541 708-2413
Kathrin Ruf
Kathrin Ruf
Addetta alla progettazione
+49 7541 708-412
+49 7541 708-2412
Stephan Fischer
Stephan Fischer
Coordinator Visitor Service
+49 7541 708-404
+49 7541 708-2404
Kommunikation
Kommunikation
+49 7541 708-307
+49 7541 708-331

Con il suo nuovo concept l’Eurobike attira numerosi nuovi espositori

Anche nel 2018 l’Eurobike è di nuovo al completo – Sono quasi 100 i nuovi espositori - La maggior parte dei nuovi arrivati all’Eurobike proviene dalla Germania

Nove settimane prima dell'inizio di Eurobike, a Friedrichshafen è ancora una volta tutto esaurito alla fiera leader mondiale della bicicletta. Circa 100 nuovi espositori, che quest'anno festeggiano la loro prima volta alla fiera dell'industria della bicicletta o che fanno ritorno negli spazi espositivi dell'Eurobike, sono la prova della grande dinamicità che caratterizza il mercato della bicicletta e una conferma che il nuovo concept della fiera funziona.


"In termini di numero di espositori all'Eurobike, siamo tornati al record dell'anno scorso di 1.400", riferisce Dirk Heidrich, Project Manager per Eurobike alla Fiera di Friedrichshafen. Lo spazio espositivo dell'area Eurobike nella città fieristica di Friedrichshafen è quindi di nuovo al completo. Circa 100 aziende festeggeranno quest'anno la loro prima volta all'Eurobike, altri espositori torneranno alla fiera leader dell'industria internazionale della bicicletta dopo un periodo di pausa.


Citiamo per esempio il pioniere della mountain bike Kona, che quest'anno esporrà di nuovo a Eurobike dopo un periodo di assenza. L'azienda del nord-ovest degli Stati Uniti presenterà una serie di interessanti novità: con la sua nuova linea e-MTB Remote, dotata di motore CX Bosch ad alte prestazioni e di robusti portapacchi, Kona ha creato ad esempio un ‘ponte elettrico’ tra il segmento MTB e quello delle biciclette da turismo.


Anche il nuovo fornitore di e-bike Technibike è forte, ma non si concentra solo sulle e-mountain bike. Il marchio può sembrare nuovo, ma l'azienda alle sue spalle è nota a molti consumatori: TechniBike GmbH, con sede a Daun, Renania-Palatinato, è una controllata del produttore di elettronica di consumo, la TechniSat Digital GmbH. All'Eurobike sarà presentato per la prima volta il nuovo programma agli esperti.


Anche il nuovo arrivato Streetscooter può vantare un'importante casa madre. La società con sede ad Aquisgrana è stata rilevata da Deutsche Post AG nel 2014 e da allora ha sviluppato veicoli elettrici molto apprezzati per il trasporto di merci e posta nei centri urbani. Ma non è tutto: anche le pedelec per i sistemi di bike sharing e di trasporto carichi fanno parte della gamma Streetscooter. Quest'anno la filiale della Posta Svizzera informerà per la prima volta i visitatori professionali di Eurobike sul futuro di questo segmento.


Non tutti i partecipanti all'Eurobike di quest'anno si concentreranno sull'e-bike. Ad esempio la startup svizzera BETA, fondata nel 2017, è impegnata nella realizzazione di telai in carbonio di alta qualità per biciclette da strada e mountain bike. Il fondatore dell'azienda Jonas Müller può vantare una carriera di progettista presso marchi leader nel settore della bicicletta. Con la sua giovane azienda vuole ora mettere in pratica la sua idea di un telaio ideale e presentare il risultato all’attenzione del pubblico specializzato di Friedrichshafen.


Il produttore di biciclette Coh&Co, invece, si reca sul Lago di Costanza dalla Mecca ciclistica di Copenaghen. Paul Harder Cohen, fondatore dell'azienda che porta il suo stesso nome, proviene dal settore della costruzione di imbarcazioni, e ora trasferisce nel mondo della bicicletta l'esperienza acquisita. I risultati sono, ad esempio, telai di biciclette con struttura a sandwich di legno e carbonio o bici da carico la cui struttura in carbonio, secondo il produttore, dovrebbe essere la più leggera e allo stesso tempo la più stabile del suo genere.


Sia tra i produttori di biciclette ed e-bike sia tra i produttori di accessori, quest'anno sono numerosi gli espositori che festeggiano la loro prima volta all'Eurobike. Ne è un esempio la giovane azienda Rubber Kinetics, che ha recentemente siglato un accordo di licenza con uno dei marchi più noti nel settore dei pneumatici. La startup americana produrrà e commercializzerà pneumatici Goodyear per biciclette, il marchio tradizionale che prende il nome da Charles Goodyear, l'inventore della vulcanizzazione.


La A&C Solutions non è un nome così noto, ma si tratta di un produttore i cui prodotti sono montati su molte biciclette elettriche. La società belga è uno dei principali fornitori di collegamenti a innesto per e-bike. All'Eurobike, per la prima volta, l'azienda mostrerà ai visitatori professionali quali innovazioni ci si può aspettare in futuro in questo segmento.


Innovazione è la parola chiave anche per il marchio Q 36.5 del produttore italiano Q&E srl. Tuttavia, questo espositore di Eurobike si concentra sulle innovazioni nel settore tessile. Il nome del marchio parla chiaro: Q sta per quaerere, la parola latina che indica "cercare", e 36,5 descrive la temperatura corporea ideale di una persona. Gli italiani studiano quindi il modo migliore per mantenere, tramite l’abbigliamento, la temperatura del ciclista nella gamma ideale durante l'attività. La risposta di Q 36.5 sono componenti estremamente leggeri che aprono nuovi orizzonti nella mappatura del corpo.


Poiché il prezzo medio delle biciclette vendute continua ad aumentare grazie alla popolare tecnologia e-bike, cresce anche l'importanza dei fornitori di servizi finanziari e assicurativi nel mercato delle biciclette. Eurobike è ormai da tempo una fiera in cui l'attenzione è rivolta ai nuovi servizi legati alla bicicletta, in particolare nell'area dedicata ai Service Provider del Foyer West. Un pioniere in questo segmento è la Wertgarantie AG, che si ripresenta all'Eurobike dopo alcuni anni di assenza con le sue polizze di garanzia e contro il furto per biciclette.


L'austriaca Greenstorm Mobility GmbH, invece, è un'azienda ancora giovane e piuttosto insolita. Sebbene fondata solo nel 2016, l'azienda di Ellmau in Tirolo, con una flotta di 3.500 biciclette elettriche e 60 Tesla, è già uno dei fornitori leader per il noleggio di biciclette elettriche turistiche. Il clou: gli operatori alberghieri che insieme a Greenstorm realizzano l'offerta di noleggio, pagano per le e-bike messe a disposizione con voucher per pernottamenti in albergo invenduti. L'idea sembra funzionare: entro il 2020 l'offerta sarà estesa a tutta l’Europa con 100.000 biciclette elettriche e 400 Tesla.


La maggior parte dei nuovi espositori di Eurobike quest'anno proviene dalla Germania (24), seguita dalle aziende di Taiwan (8), USA (7) e Francia (6).


"Il mercato delle biciclette sta cambiando in modo molto dinamico. Da un lato, il boom delle e-bike sta portando a vendite record per molti operatori, dall’altro anche a notevoli cambiamenti nelle strutture di mercato. Con il nuovo concept fieristico e una chiara attenzione ai visitatori e ai temi della mobilità elettrica, affrontiamo questi cambiamenti nel mercato della bicicletta e della mobilità elettrica. Le reazioni positive sia da parte dei nuovi che degli operatori del mercato già affermati ci dimostrano che siamo sulla strada giusta", afferma Stefan Reisinger, responsabile della divisione Eurobike.

Abbonarsi ora

per non perdere più le TOP-News e Insider


Newsletter

Top